sabato 2 aprile 2016

Frammenti d'arcobaleno

Sui cigli dei tuoi occhi
frammenti d'arcobaleno,
nell'aria un ritornello smarrito
da giovani passeri
si insinua nel vento,
e seguo la suo eco...
S'apre al mio stupore
"la valle del pianto"
e corro a rubare
un ciuffo arricciato
di nuvola rosa
caduta sui pruni
del mio bosco,
cirro capriccioso
impigliato fra i rovi,
caligine ferita
da more rosse e nere...
gocce di sangue e d'amore
fra le mie dita,
gelato dal sapore selvatico...
Ed entri nella mia anima:
bacio intinto d'infinito,
impronta scolpita
indelebile nel cuore...
E navigo fra le ombre
là dove si celano i sogni,
e frugo fra le pieghe
in cerca del mio
nascosto e perduto...

Maria Savasta

Nessun commento:

Posta un commento